ENGLISH


Bicentenario della scomparsa di Giacomo Quarenghi
Biblioteca Civica Angelo Mai

Disegni di Giacomo Quarenghi dalla Raccolta della Biblioteca Civica Angelo Mai

Disegno della settimana


Architetto di corte a Pietroburgo

Dopo diciotto anni a Roma, ove era giunto per studiare pittura, e che lasciava da architetto colto e ormai formato, con al proprio attivo diversi progetti per la Gran Bretagna e la Svezia e, in Italia, il rinnovamento della chiesa di Santa Scolastica a Subiaco, Giacomo Quarenghi viene ingaggiato nell’estate del 1779 dall’Imperatrice Caterina II di Russia come Architetto di Corte. Si spalanca per lui, intriso dei semi dell’Antico e del Rinascimento, un campo di possibilità operative inimmaginabili nello stagnante clima economico del proprio Paese, che lo porteranno a concepire e realizzare negli oltre trent’anni trascorsi in Russia una quantità davvero straordinaria di opere e a divenire uno dei protagonisti dell’architettura neoclassica europea.


Biblioteca

Biblioteca

Non è stato ancora possibile identificare il palazzo per il quale Quarenghi ha progettato questa biblioteca, ma il fascino che promana da questo disegno bene si accorda con il luogo nel quale il foglio è conservato: la Biblioteca Civica di Bergamo.
Il progetto rivela l’attualità dell’idea di biblioteca che aveva l’architetto, il quale era anche bibliofilo e possedeva una raccolta di libri davvero ricca ed importante.
Egli concepisce in questo progetto il mobilio da inserire in un’architettura non coordinata al nuovo allestimento (è stato ipotizzato che fosse studiato per il Palazzo di Pavlovsk, ma le dimensioni dell’ambiente ne danno smentita), e proprio questo aspetto rafforza il senso pregnante della raccolta libraria, le cui esigenze finiscono per prevalere sul carattere del luogo che la ospita.
L’orizzonte dell’Illuminismo maturo regola le scelte: due ordini di scaffalature, dalle linee semplici, regolari, funzionali, consentono il libero e facile accesso agli scaffali.
Il gruppo di persone a colloquio indica, nello spirito del Lumi, la “casa dei libri” come luogo di incontro, di scambio, di vicendevole arricchimento culturale.



Link per approfondimenti: www.bibliotecamai.org/disegni-giacomo-quarenghi



E-mail Facebook

2017 Osservatorio Quarenghi