ENGLISH


Bicentenario della scomparsa di Giacomo Quarenghi
Biblioteca Civica Angelo Mai

Disegni di Giacomo Quarenghi dalla Raccolta della Biblioteca Civica Angelo Mai

Disegno della settimana


Il disegno come diario dell'anima

Nella mente di un artista come Giacomo Quarenghi emozioni e sentimenti fluiscono prendendo forma anche attraverso lo strumento del disegno, della fantasia che diviene rappresentazione grafica la quale fissa e sublima i diversi stati d’animo, il dolore e le circostanze della vita. Il lutto, ma anche il ricordo di particolari momenti e situazioni della propria esistenza, sono espressi in questo gruppo di disegni che, come in una sorta di diario intimo, permettono di accostare più in profondità l’umanità dell’artista, e le sfumature della cultura della sua epoca.


Valle Imagna. Il Santuario della Cornabusa

Valle Imagna. Il Santuario della Cornabusa

Il luogo qui raffigurato, la meta più cara alla religiosità popolare nella valle natia di Giacomo Quarenghi, appare nel disegno nella sua forma quasi primitiva, in tutta la sua diretta ed emozionante naturalità. Successive stratificazioni costruttive, e diverse superfetazioni, hanno per un verso sottolineato il valore di fede custodito dal Santuario, ma al contempo ne hanno sminuito la qualità primigenia e spontanea. Essa ci giunge in maniera più diretta attraverso questo disegno di Quarenghi, che appare testimonianza di un pellegrinaggio e, nella sua sinteticità che quasi lo vuole riconoscere come antico temenos cristianamente sacralizzato secondo la sua cultura, trasmette un sentimento di intensa partecipazione emotiva.



Link per approfondimenti: www.bibliotecamai.org/disegni-giacomo-quarenghi



E-mail Facebook

2017 Osservatorio Quarenghi